agopuntura

Paralisi del Faciale

[Ndr] il Caso Clinico presentato oggi è ad opera della Dott.ssa Garbelli, della Scuola So-Wen di Milano, che ha raccolto il riscontro clinico e ha contribuito al trattamento del Paziente. La Dottoressa è rintracciabile ai contatti: raffaellagarbelli@gmail.com,                +39 347 0525287

Paziente maschio, 47 anni.

Paralisi facciale diagnosticata dal Neurologo come forma idiopatica (si escludono cause traumatiche, infettive e tumorali), trattata con corticosteroidi.

Il paziente giunge alla nostra osservazione dopo il fallimento della terapia convenzionale che, quindi, abbandona.

Alla prima visita presenta una paralisi facciale di III grado di House-Brackmann che perdura da sei mesi senza segni di miglioramento.

Diagnosi energetica: Pienezza di freddo nei meridiani di Stomaco e Vescica Biliare.

Terapia: SIBAI, DICANG, TAE YANG, THINGUI, YANGBAI, HEGU, YANGFU.

Decorso.

Alla seconda seduta, una settimana dopo il primo trattamento, il paziente presenta un evidente miglioramento sopratutto in fase statica. Agli appuntamenti successivi notiamo lievi miglioramenti anche nella mobilità. Decidiamo, quindi, di aggiungere al protocollo terapeutico, il punto JIE XI (punto fuoco del meridiano di Stomaco).

Alla sedute successive otteniamo un netto miglioramento passando, alla fine dell’iter terapeutico, al II grado di House-Brackmann con un compenso totale in fase statica e un lieve scompenso in fase dinamica.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...